Il sito sosteniamoci.org è un mezzo utilizzato dall’Associazione per ricevere le donazioni dagli utenti. La donazione così come effettuata tramite il sito verrà addebitata sul c/c dell’associazione. La donazione è pertanto effettuata in favore dell’associazione. La Onlus nel rispetto della legge e del proprio statuto può dunque disporre liberamente degli importi donati nel rispetto dei fini statutari. La Onlus assume solo l’impegno di effettuare gli acquisti dei prodotti alimentari richiesti dall’utente donante ed alla loro distribuzione ma non è in alcun modo obbligata a concludere la transazione con i soggetti (Supermercati, fornitori all’ingrosso di genere alimentari, produttori di generi alimentari ecc.) indicati nel proprio sito. La stessa associazione si impegna, laddove impossibilitata alla consegna dei generi alimentari specificatamente oggetto di donazione, a destinare le somme ricevute al perseguimento dei fini umanitari, da sempre attesi, da Missioni MVC o ad impiegarli in altri progetti umanitari. L’utente non potrà mai avanzare, stanti i fini descritti e perseguiti, pretese circa i soggetti a cui distribuire i prodotti alimentari scelti tramite la donazione. L’Associazione, se necessario per i fini di solidarietà e necessità, ha il diritto di acquistare prodotti alimentari differenti rispetto a quelli indicati nella selezione presente sul sito (ad es. un pacco di pasta invece del caffè). La donazione attesi i fini perseguiti è irrevocabile. La Onlus si impegna a fornire la documentazione necessaria per usufruire dei benefici fiscali per i donanti, previsti dalla legge. 

Tutti i sostenitori possono così godere delle agevolazioni fiscali per le donazioni in denaro effettuate alle Onlus.
In particolare per le persone fisiche l'erogazione è alternativamente:

·        detraibile dall’imposta lorda ai fini IRPEF per un importo pari al 30% dell’erogazione liberale effettuata, nei limiti di Euro 30.000 annui (art. 83 comma 1 del D.Lgs. 117/2017);

·        deducibile dal reddito complessivo netto nei limiti del 10% del reddito complessivamente dichiarato (art. 83 comma 2 del D.Lgs. 117/2017).

Per gli enti e le società l'erogazione è:

·        deducibile dal reddito complessivo netto nei limiti del 10% del reddito complessivamente dichiarato (art. 83 comma 2 del D.Lgs. 117/2017).

 

La detrazione/deduzione è consentita a condizione che il versamento di tali erogazioni e contributi sia eseguito tramite banca o ufficio postaleovvero mediante altri sistemi di pagamento previsti dall’art. 23 del D.lgs. 241/1997 e secondo ulteriori modalità idonee a consentire all’Amministrazione finanziaria lo svolgimento di efficaci controlli.

Le misure agevolative di cui sopra non sono cumulabili con i benefici fiscali contenuti in altre disposizioni. Il donatore pertanto non può usufruire per la medesima liberalità di più agevolazioni fiscali.